Enrico Costa come il padre Raffaele Diventa ministro degli Affari regionali

Parlamentare dell’Ncd, viene dal ministero della Giustizia dove era sottosegretario. Nel governo Renzi, sarà sua anche la delega alla Famiglia

 
Enrico Costa è stato nominato a capo dello stesso ministero che, 24 anni fa, venne ricoperto dal padre Raffaele. Deputato liberale, Raffaele era diventato il simbolo della guerra agli sprechi e ai privilegi ed era stato chiamato nell’esecutivo nel 1992, l’anno di Mani Pulite.

Alla cerimonia di nomina del nuovo ministro senza portafoglio c’erano, in qualità di testimoni, il segretario generale della presidenza della Repubblica Ugo Zampetti e il consigliere militare del presidente della Repubblica, generale Roberto Corsini.