Dolore e lutto a Vezza d’Alba per l’improvvisa scomparsa del cantoniere Beppe Ferrio

Dolore e lutto a Vezza d’Alba per l’improvvisa scomparsa del cantoniere Beppe Ferrio

VEZZA D’ALBA – Ieri mattina la comunità è stata colpita da un grave lutto, una perdita importante per il paese e per l’intera cittadinanza. Un malore improvviso si è portato via Giuseppe Ferrio, cantoniere da ormai 40 anni in paese.  “Conosceva tutti e tutto – ricorda il sindaco Carla Bonino -e poteva intervenire per risolvere i problemi. Ero un uomo concreto, risolutivo ed amava il suo lavoro ed il suo paese.  A soli 59 anni Improvvisamente il suo cuore si è fermato e a nulla è valso l’intervento dei medici. Lo saluteremo mercoledì alle ore 15 e lo accompagneremo i quel cimitero dove lui per quasi 40 anni ha dato, con discrezione e professionalità, sepoltura ai nostri cari. Lo ricordiamo così con il suo camioncino in giro per il Paese per risolvere problemi grandi e piccoli, sempre disponibile verso i cittadini. Grazie Beppe per la tua saggia collaborazione, ci mancherai tantissimo.

Giuseppe Ferrio lascia la moglie Antonella Ruata, i figli Giada e Raffaele e i fratelli Luigi e Giovanni.

Questa sera, martedì 11 febbraio alle ore 20,30 sarà recitato il Santo Rosario nella Parrocchia di S. Martino dove domani pomeriggio alle 15 la comunità si stringerà unita intorno ai familiari per l’ultimo saluto.

Ai familiari giungano le più sentite condoglianze da parte di tutta la redazione del Corriere di Alba e Bra.

(vedi manifesto di lutto)

Contatta l'autore

Redazione Corriere

Potete contattare la Redazione del Corriere allo 0173/284077 il Lunedì dalle 9 alle 12, dal martedì al venerdì dalle 9 alle 18 (orario continuato) e al sabato dalle 9 alle 12. Potete inviare una mail a web@ilcorriere.net

Ti potrebbero interessare anche:

Apri chat
Powered by